sabato 12 novembre 2011

Sono immune alla distopia totalitaria
fiera accendo una sigaretta.
Tremo nell'intimo. Grido sempre dentro.
Ho rutti emozionali continui e improvvisi. Sì.
Contraddizioni di anormalità normale.
Sorrido.
Ho comprato un quaderno nuovo
con le pagine solo bianche.
La vita a volte va anche presa per il culo. E' vero.
Dunque dimentico quel bisogno
che nonostante tutto mi pesa sulle ossa
e penso all'idea.
Quella di Platone/che vive nell'Iperuranio
/perfetta e immutabile/altra da noi.
Sola e divina/nel suo essere.

6 commenti:

Lisa ha detto...

Assolutamente perfetta.
Spero di tornare presto... intanto ti lascio un abbraccio.

undercaos ha detto...

il problema, serio, è trovar-le il buco del culo.

GIO...ILLUSION ha detto...

per caso ti chiami Anita?

walkinblue ha detto...

Lisa

Appena respiro lentamente ti rispondo nelle stanze...
Troppo poco tempo/troppo da dire.
Torna presto.

walkinblue ha detto...

Under

Esattamente.
E' un gioco al massacro/
ed è un sacrosantissimo
buco di culo.

walkinblue ha detto...

Gio...

No no.